MASTERCLASS DI PIANOFORTE, FLAUTO TRAVERSO E CANTO LIRICO

Dal giorno 19 al giorno 22 Novembre, si terranno le seguenti Masterclass :

Pianoforte: tenuta dal Maestro ROBERTO CAPPELLO

Flauto traverso: tenuta dal Maestro FRANCESCA SALVEMINI

Canto Lirico: tenuta dal Maestro ALESSANDRO SVAB

Le domande d’iscrizione dovranno pervenire, compilate in ogni parte insieme alla ricevuta del versamento delle quote d’iscrizione e di partecipazione previste, entro e non oltre il 5 Novembre 2018 al seguente indirizzo:
ad_cocuccio@concorsointernazionalegianlucacampochiaro.it

 

Bonifico intestato a:

Associazione musicale Pedara per “Gianluca Campochiaro”

Credito Valtellinese – Agenzia di Cannizzaro – Aci Castello (CT)

IBAN: IT23A0521626110000008985497

BIC: BPCVIT2S

Causale: Masterclass pianoforte o flauto traverso

Per le informazioni riguardanti le quote di partecipazione, contattare:
Prof. Carmelita Cocuccio (email, tel. 3388968235);

A tutti i partecipanti verrà rilasciato un Diploma di partecipazione (da Effettivo o da Uditore) firmato dal Docente.

Roberto Cappello

Una tecnica trascendentale, una raffinatissima sensibilità artistica e spirituale, un costante impegno culturale ed intellettuale nella scelta del repertorio volto ad esaltarne i più alti contenuti, pongono l’arte interpretativa di Roberto Cappello ai vertici del concertismo contemporaneo.
Dopo la vittoria del Premio Busoni (1976), ha iniziato una grande e nobile carriera che lo ha visto acclamato protagonista nei teatri più prestigiosi di tutto il mondo, sia nelle vesti di solista, sia con orchestra e formazioni da camera. All’intensa e aristocratica attività concertistica, affianca con esemplare rigore ed impegno quella didattica che prevede numerosi masterclass, seminari e corsi di perfezionamento.
In virtù della sua riconosciuta capacità di un giudizio sereno ed obiettivo è costantemente invitato a presiedere le giurie di concorsi pianistici nazionali ed internazionali.
Dal 2010 al 2016  è stato Direttore del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma.

Francesca Salvemini

nata a Brindisi nel 1975, si diploma al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e consegue il “Prix de Virtuosité” presso il Conservatoire Superieure de Musique” di Ginevra nella classe del grande flautista francese Maxence Larrieu. Figlia d’arte, apprezzata per l’innata musicalità e la comunicativa veicolate da un suono generoso ed emozionante, intraprende giovanissima una intensa attività concertistica che la porta ad esibirsi in più di 500 concerti per le piu importanti società concertistiche in Italia, Europa (Austria, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Norvegia, Slovacchia, Polonia, Romania, Turchia, Montenegro, Macedonia), Stati Uniti, Messico e America Latina. In veste solistica con orchestra si è prodotta in prestigiosi luoghi della musica quali: Philharmonie di Berlino, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Grande Salle du Conservatorie a Ginevra, Teatro San Benito Abad di Città del Messico, Concert Salonu ad Istanbul, ed altre ancora a New York, Madrid, Amsterdam, Helsinky… Si esibisce con orchestre quali: I Solisti Veneti, I Solisti Aquilani, I Solisti di Madrid, la State Orchestra of Moscow, Orchestre Filarmoniche di Ploiesti e Bacau, Izmir e Delvet Sinfoni Orchestrasi, Philarmonica di Stato del Messico, Sinfonica di Opole in Polonia, Radomska Orkiestra Kameralna, e molte altre, collaborando con direttori quali C. Scimone, K. Sanderling, G. Khun, M. Corboz, O. Balan, G. Yasliçam. Si è prodotta in formazioni cameristiche con artisti quali: Maxence Larrieu, Claudi Arimany, Pierluigi Camicia, Silvana Libardo, Alan Branch, Claudia Antonelli. Ha tenuto Masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e in Università degli USA e dell’America Latina e pubblicato opere didattiche e trascrizioni per flauto e pianoforte per Florestano Edizioni. Ha inciso per Velut Luna di Padova, Bongiovanni di Bologna e Acustica di Lecce. È docente di flauto presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli.