Maestro Giovanni Cultrera Presidente Onorario Sovrintendente Teatro Massimo Vincenzo Bellini

Pianista, docente, direttore artistico, imprenditore. Con il massimo dei voti si laurea in Pianoforte in ‘Discipline Musicali’ e consegue sempre con il massimo dei voti il Master triennale ‘Alto Perfezionamento pianistico’ con Boris Petrushansky. Si laurea con lode in Giurisprudenza discutendo una tesi sulla trasformazione degli enti lirici in fondazioni di diritto privato e nel 2017 viene insignito honoris causa ‘Academicum’ del 52° ‘Premio Internazionale Le Muse’ di Firenze, presso il Salone dei 500 di Palazzo Vecchio.

Alla sua formazione hanno inoltre contribuito gli incontri con V.Gornostaeva, J.Demus, D.Zechlin, A.Jasinskij, S.Perticaroli, C.Kladaky, W.Leyetchkiss, A.Mullenbach, E.Sollima.

Si è esibito in qualità di pianista solista dalle Americhe all’Asia, dal Nord Africa all’Oceania; le capitali internazionali Washington, Ottawa, Buenos Aires, Montevideo, Bogotà, Tokyo, Seoul, Singapore, Jakarta, Parigi, Vienna, Mosca, Kiev, Sofia, Budapest, Bucarest, Montenegro, Praga, Atene, Varsavia, Reykjavik, Tunisi, Roma. Ancora consensi di pubblico e di critica sono stati riportati presso importanti Festivals: New York, Chicago, Montrèal, San Paolo, Quilmes, Melbourne, Osaka, Medan, San Pietroburgo, Colonia, Bonn, Amburgo, Heidelberg, Francoforte, Wolfsburg, Monschau, St. Polten, Maamechelen, Zurigo, Martigny, Liegi, Marsiglia, Menton, Saragozza, Arad, Timishoara, Costanza, Novi Sad, Herceg Novi, Cracovia, Salonicco, Cartagine, ecc.

Ha vinto oltre trenta concorsi nazionali ed internazionali, è stato Presidente e componente di giurie in oltre 100 concorsi nazionali ed internazionali in Italia e all’estero, ha effettuato registrazioni e incisioni ed ha tenuto Master classes e conferenze in Italia ed all’estero (Germania, Francia, Ungheria, Ucraina, Grecia, Giappone, Singapore, Indonesia, Corea del Sud, Uruguay, Argentina, Italia, ecc.)

E’ docente di ‘Prassi esecutiva e repertorio pianoforte’, ‘Diritto e legislazione dello spettacolo’, ‘Organizzazione dello spettacolo musicale’ presso l’AFAM universitaria ISSM V.Bellini di Catania ed è componente del ‘Nucleo di Valutazione’ della stessa AFAM musicale.

Ha ottenuto riconoscimenti internazionali per l’attività musicale: la “Medaglia d’oro” per l’attività musicale, conferita nel 1997 e 2005 Xorodia Orchestra di Atene, la “Menzione al merito artistico 2000” conferita dal Centro Culturale del Quebec di Montreal; Riconoscimento del Ministero degli Affari Esteri di Bonn in occasione del “Premio Capo Circeo 2001”; “Pemio internazionale UNESCO-2005 della Grecia, medaglia d’oro della Pubblica Istruzione”; Premio “Aurora” Catania 2006; Premio “Aquila d’argento” 2006, “Premio Sicily Awards 2007”, “XIV Premio Ragusani nel mondo 2008”, Premio “Giordano Bruno 2008” Messina, Menzione Sicilia Melbourne 2009, “IX Premio Internazionale Domenico Danzuso 2008”, la Medaglia d’oro 2003 dell’Unione Italiana Ciechi della Provincia di Catania, ‘Socio Onorario’ X.O.N. di Atene 1999, ecc.

Ha curato il management organizzativo e la direzione artistica di diverse migliaia di concerti ed eventi per conto di Teatri, Fondazioni, Enti morali, stagioni concertistiche e festivals di Province e Comuni, Associazioni musicali e culturali, Onlus, realizzando opere liriche, balletti, concerti sinfonici e corali, spettacoli, concerti di jazz, spettacoli di prosa, mostre d’arte, manifestazioni culturali, conferenze, ecc. Da ricordare le stagioni concertistiche della Fondazione Teatro Garibaldi di Modica, dell’A.Gi.Mus. di Ragusa, dell’UIC di Catania, della Rachmaninov Academy, dell’Ente Morale Lyceum Internazionale di Catania, di Wondertime Catania, della Fondazione Internazionale dei Lions, delle Festività agatine di Catania, delle Festività di San Giorgio di Ragusa, della Fondazione Telethon, ecc

Svolge attività di imprenditore anche sotto il profilo storico-culturale con numerosi progetti artistici nella ‘Val di Noto’: dimore storiche ad ispirazione culturale e musicale con valenza storica sulla nascita di Ragusa Ibla, un Museo privato sulle tradizioni di famiglia nel cinquecentesco ibleo Palazzo Monelli e nella Chiesa della Santissima Trinità di Ibla. Ancora progetti sulle tradizioni religiose e culturali di Chiaramonte Gulfi e sul ‘Tesoro’ di Maria SS. di Gulfi, management culturale dei volumi (dal 1600 ad oggi) dell’esteso archivio di famiglia contente carteggi e florilegi storici, atti parlamentari, ministeriali e disegni di legge relativi alle famiglie Cultrera, Majorana, Monelli.